Recensioni

Il Ritorno di Jennifer L. Armentrout

Buongiorno a tutti voi, cari lettori!

Oggi, in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’Autore, pubblico la mia prima recensione.
Vi parlo de “Il ritorno” di Jennifer L. Armentrout, primo libro di Titan, lo spin-off della serie Covenant, la quale vede come protagonista la carismatica Alex in un mondo popolato di divinità e giovani eroi.
Capirete che, da archeologa e amante del mondo classico, non posso non apprezzare la scelta dei riferimenti mitologici all’antica Grecia e alle sue divinità.

                                                Il Ritorno di J. L. Armentrout (Titan_1)

il-ritorno-armentroutÈ passato un anno da quando Seth ha stretto il suo folle patto con gli dei, accettando di mettere la propria vita al loro servizio. Da allora gli hanno affidato ogni sorta di lavoro sporco, missioni violente e sanguinose che non gli creano nessun problema di coscienza, anzi. Ora, però, Apollo ha in mente qualcosa di diverso. Vuole che protegga una ragazza, e per giunta senza sfiorarla con un dito. Il che, per uno come lui, che ha qualche problema a controllare le proprie pulsioni, potrebbe rivelarsi la sfida più difficile che abbia mai dovuto affrontare. Perché Josie non ha la minima idea dell’effetto che ha su di lui ma, quel che è peggio, non immagina neanche lontanamente l’incubo in cui sta per precipitare. E l’attrazione irresistibile che la spinge tra le braccia del bellissimo giovane dagli occhi ambrati e colmi di segreti potrebbe non essere il minore dei pericoli che l’aspettano.

Proprio nella serie Covenant, che consiglio vivamente di leggere prima di affrontare questa lettura, viene infatti presentato Seth, protagonista maschile de “Il ritorno”, che abbandona le vesti da ragazzo scontroso ed estremamente arrogante per assumere le vesti di amante dolce e premuroso.
E’ questa, a parer mio, la particolarità del romanzo in questione: l’evoluzione di questo personaggio maschile complicato ma affascinante, che dopo una vita di solitudine, si abbandona ai sentimenti e trova non solo una ragazza da amare, ma una ragione per cui vivere.

Analizziamo comunque la trama in maggiore dettaglio:
È trascorso un anno dalla grande battaglia contro il temibile Ares e le sue macchine da guerra. Seth adesso lavora al servizio del dio Apollo, che gli affida la protezione di una ragazza, Josie, che però non è una ragazza qualsiasi come crede, bensì l’inconsapevole figlia del dio Apollo, una semidea, che si trova in grave pericolo a causa della fuga dei Titani dal Tartaro.
Infatti solo i figli nati dall’unione di un dio e di un mortale, i semidei, possono salvare il mondo dalla loro potenza distruttrice.

Josie, un’impacciata studentessa di psicologia, vive tranquilla la sua vita presso l’università di Radford in Virginia, fino al giorno in cui incontra un Figo Tutto Matto sulla tromba delle scale della facoltà, che travolge e sconvolge letteralmente la sua vita con un annuncio inaspettato: lei è la figlia di Apollo e il mondo non è quello che lei crede di conoscere…è infatti popolato da altre entità che ne sconvolgono gli equilibri precari. Incredibilmente Josie dà prova sin da subito di grande lucidità, di una notevole forza d’animo, già al momento della scoperta della sua vera identità, ma soprattutto nel tragico momento della morte dei suoi cari, caduti vittima delle ombre oscure liberate da Iperione, Titano assetato di vendetta nei confronti di Apollo e principale antagonista del romanzo.

Sin dal loro primo incontro, Seth e Josie sono preda di una forte attrazione che lega l’uno all’altra e che diventa sempre più irrefrenabile nel corso del viaggio che li conduce dal campus universitario della ragazza al Covenant del South Dakota, dove Josie riceve protezione, ma è preda degli sguardi curiosi degli studenti.
Proprio qui incontriamo personaggi già noti ai lettori della serie Covenant: il rettore Marcus Andros, la sentinella Solos e la simpatica coppia di Deacon e Luke, che accoglie la nuova arrivata con grande entusiasmo.

Le scene più bollenti del libro hanno luogo proprio in questa sede, dapprima in maniera delicatamente velata fino al completo abbandono dei protagonisti, che soccombono alla passione che li travolge…che non è tuttavia solo passione, ma qualcosa di più.

“Volevo in Josie tutto quello che non avevo mai avuto. Complicità vera. Fedeltà. Amicizia. Lei. Io. Nessun terzo incomodo. Solo noi due. Un futuro. Un domani. La salvezza. E quel maledetto desiderio mi comprimeva il petto, perché non sapevo minimamente cosa fare con tutte quelle belle cose.”

Un amore unico, tenero e romantico, che Seth è convinto di non meritare ma della quale non riesce a fare a meno, nonostante la minaccia incombente del padre della ragazza, che è dopotutto il famigerato dio del Sole, che non manca di divertire noi lettrici con la sua consueta ilarità.

«Io sono tuo padre.» Apollo lanciò un’occhiata a Seth e gli sfuggì un sorrisetto. «Seconda citazione da Star Wars. Hai preso nota?»

In conclusione, cosa posso dire se non che la Armentrout è sempre una certezza in fatto di paranormal romance? Questo romanzo infatti mi ha davvero convinto.
Ho apprezzato soprattutto il fatto che Seth abbia avuto la possibilità di essere rivalutato ed ammirato, sicuramente non più sminuito dal confronto con il più classico principe azzurro Aiden St. Delphi, di cui noi lettrici ci siamo perdutamente innamorate nel corso degli eventi che hanno coinvolto il Covenant e per il quale abbiamo spudoratamente parteggiato con fervore…(O forse qualcuna di voi ha preferito Seth?)
Pare proprio che per Seth sia arrivato il momento di vivere la sua favola, la sua grande storia d’amore, segnata da pericoli e avversità, ma anche dalla speranza del tanto bramato lieto fine.

Sono certa che nei romanzi successivi ne vedremo delle belle… le premesse sono sicuramente ottime.

ok.png

Questo è quanto…Passo e chiudo! 🙂

∼Deb

Annunci

2 pensieri riguardo “Il Ritorno di Jennifer L. Armentrout”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...